Il giudice si schiera con il gruppo ateo, abbatte la preghiera pre-corte come incostituzionale

La pratica di un giudice del Texas di aprire le sue sessioni di corte nella preghiera guidata dal cappellano viola il divieto della Costituzione degli Stati Uniti sull’istituzione governativa della religione, un tribunale distrettuale federale ha stabilito venerdì.
Il giudice Wayne Mack, un giudice di pace nella contea di Montgomery, in Texas, ha creato un programma di cappellania in 2014 consentendo ai cappellani volontari di ” assistere il sistema giudiziario e le forze dell’ordine con le famiglie in lutto su tragiche scene di morte o notifiche di chiamata di morte.”Ai cappellani fu anche permesso di offrire un’invocazione per le sessioni di corte di Mack.

La Freedom From Religion Foundation (FFRF), che si definisce un’organizzazione di “atei, agnostici e scettici di qualsiasi pedigree”, ha citato Mack in tribunale federale, sostenendo che le preghiere erano incostituzionali. FFRF ha rappresentato un avvocato che è un membro dell’organizzazione e che spesso ha sostenuto casi in aula di Mack.
Venerdì, il giudice distrettuale degli Stati Uniti Kenneth M. Hoyt ha emesso una decisione di 15 pagine schierandosi con l’organizzazione atea. Hoyt è stato nominato dal presidente Reagan. Gli avvocati di Mack dicono che faranno appello.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *