La guida definitiva per avere classe in un abito

La giacca, i pantaloni: scegliere i pezzi giusti di un abito
L’acquisto di un abito a volte può essere spaventoso… soprattutto se è il suo primo acquisto. Trattandosi di un capo che dona presenza, allure ed eleganza naturale a chi lo indossa, ha senso voler scegliere l’abito perfetto. Per questo, è già necessario liberare la terra e sapere di cosa stiamo parlando…

Diventa sbloccabile sulla tuta
Anche se tendiamo a parlare fondamentalmente della tuta da uomo, dovremmo già sapere che si presenta in una moltitudine di forme. Lo smoking è un esempio perfetto, ma possiamo anche immaginare un modello a petto incrociato, un abito destrutturato, in cotone o lino o un semplice abito a 2 pezzi.

Devred prende il tempo per capire la differenza tra tutte queste stanze nella sua guida gratuita. I materiali da preferire (lana, tweed, velluto, flanella …) non sono dimenticati, né sono i possibili modelli (Principe di Galles controlli, finestra, tartan, strisce di gesso o tennis …).

Quale giacca scegliere?
vestito da 2 o 3 pezzi? Londra o Napoli? A seconda dell’immagine che si desidera inviare indietro, la scelta della giacca sarà diversa. Quindi, se l’abito a 3 pezzi dà una presenza in più, la giacca dovrebbe essere perfettamente abbinata al gilet indossato sotto.

Quindi puoi trarre ispirazione da Londra o Napoli per segnare il tuo stile. Vuoi un look ultra-chic? Gioca la carta del gentiluomo britannico con una giacca lunga con le spalle imbottite. Preferisci la sprezzatura? Quindi dare la preferenza a una giacca più leggera e destrutturata, ma si adatta perfettamente alle linee del corpo.

Che cosa si può a prima vista considerare “semplici dettagli” sarà effettivamente svolgere un ruolo cruciale nella scelta del vostro costume. Stiamo pensando qui all’abbottonatura (2 o 3 bottoni, chiusura a croce …), il tipo di tasche (patch, guardolo, patta …), il risvolto del colletto o la fodera. Non esiste una regola assoluta in questa materia, solo una scelta da fare a seconda dell’impressione che si vuole dare.

E i pantaloni?
La scelta dei pantaloni è più semplice di quella della giacca. Anche perché le possibilità sono (in generale) meno. In questa fase, bisogna ammettere che è soprattutto la dimensione che conta!

Quindi assicurati che i pantaloni “si rompano” bene sulla scarpa (una piega, non di più) e non esporre troppo le caviglie … tranne nel caso di un abito 7/8! A seconda del taglio scelto, la larghezza della parte inferiore delle gambe non sarà la stessa. Questa è una media di 17 centimetri per un abito sottile, leggermente stretto al polpaccio. Se la vita è più bassa, i pantaloni saranno affusolati e tenderanno ad allungare la tua figura. Al contrario, se il polpaccio è più largo, il taglio sarà più vicino a quello dei pantaloni normali e sarà più adatto per gli uomini più corpulenti.

Devred ci ricorda anche nella sua guida che l’altezza della quantità è importante. Questo indica la lunghezza tra la vita e il cavallo dei pantaloni e ti permette di sapere se i tuoi pantaloni devono essere indossati a vita alta o bassa.

Come faccio a sapere se il mio vestito mi sta bene?
Se hai seguito tutti i nostri consigli per scegliere il tuo abito, hai il diritto di pensare che ti si adatti perfettamente. Ma naturalmente, il consiglio teorico non sostituirà mai un montaggio adeguato. Non fatevi prendere dal panico neanche lì! Se il tuo costume è ancora un po ‘ troppo corto o troppo lungo, è sempre possibile apportare modifiche!

In ogni caso, ricordarsi di regolare le linguette di serraggio situate sul lato dei pantaloni (quando li ha). Assicurati anche di provare il tuo costume con le scarpe che intendi indossare. Per riassumere, potremmo elencare 5 punti che ti permettono di sapere se un abito è adatto alla tua morfologia o meno :

la spalla: la cucitura della giacca deve essere perfettamente allineata con il bordo della spalla.
il colletto: se hai spazio per passare un dito o più tra il colletto e la parte posteriore del collo quando stai in piedi (e dritto!), è che la giacca è troppo grande.
la taglia: se le pieghe si formano sul petto quando chiudi la giacca, è perché è troppo piccola. I risvolti dovrebbero semplicemente essere piatti.
le maniche: la parte inferiore delle maniche dovrebbe fermarsi appena sotto l’osso del polso quando si è in piedi. È consuetudine dire che la camicia stessa non dovrebbe sporgere più di uno o due centimetri.
i pantaloni: devi essere in grado di abbottonarlo facilmente stando in piedi (senza contorcere o infilare la pancia); altrimenti, è troppo piccolo.
Se hai letto attentamente questo articolo, hai già alcune solide basi per scegliere correttamente il tuo vestito. Ma se si vuole beneficiare di esempi illustrati e ancora più dettagliati, tutto quello che dovete fare è scaricare la guida inventata da Devred gratuitamente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.